Obiettivi

Obiettivi

Il Dottorato in Neuroscienze rappresenta un’espressione della rilevanza attribuita dall’Università di Milano-Bicocca e dai suoi ricercatori allo studio del funzionamento normale e patologico del sistema nervoso. L’obiettivo principale del Dottorato, che ha la sua sede presso il Dipartimento di Medicina e Chirurgia, è quello di costituire un ambiente di eccellenza per la formazione nella ricerca scientifica basato sulla coesistenza e collaborazione di Università italiane e straniere, I.R.C.C.S., Industria farmaceutica con spiccata vocazione alla innovazione ed un centro di ricerca Europeo con possibilità uniche nel campo dell’imaging e della irradiazione con raggi X.

Questo obiettivo viene perseguito tramite la interazione tra ricercatori di base e clinici, che operano in realtà accademiche o industriali e che appartengono a tutti gli ambiti che costituiscono il “mondo delle Neuroscienze” nella concezione più moderna ed ampia.

A questo obiettivo si aggiunge una spiccata propensione alla internazionalizzazione ed allo sviluppo di programmi di ricerca che prevedano un periodo di svolgimento presso laboratori partner distribuiti nelle più prestigiose Università straniere.

In questo contesto a partire dall’anno accademico 2019/2020 viene avviato un programma di dottorato congiunto con l’Università del Surrey (Regno Unito), che prevede che almeno uno dei tre anni di corso sia interamente svolto presso l’università anglosassone. Al termine del percorso formativo, questo percorso infine culminerà nel conseguimento di un “dual PhD”, cioè il titolo di Dottore di Ricerca sarà rilasciato sia dall’Università di Milano-Bicocca sia dall’Università del Surrey.

Il Dottorato in Neuroscienze è parte attiva del Milan Center for Neuroscience (NeuroMI), un centro di ricerca a vocazione interdisciplinare. Inoltre sempre con lo scopo di incentivare le possibilità di scambio e collaborazione, il Dottorato è accreditato presso il Network of European Neuroscience Schools (NENS) della Federation of European Neuroscience Societies (FENS) e membro della Organisation for PhD Education in Biomedicine and Health Sciences in the European System (ORPHEUS).

Gli obiettivi formativi di ognuno dei 3 curricula, per il raggiungimento dei quali saranno fortemente incentivate la mobilità inter-laboratori e lo svolgimento di periodi di ricerca all’estero, sono sinteticamente descritti di seguito.

  1. Neuroscienze Sperimentali

L’indirizzo si propone di fornire una formazione nella ricerca di base nell’ambito delle Neuroscienze. I progetti in questo ambito possono affrontare tutti gli aspetti di biologia cellulare e molecolare, genetica, neurochimica e neurofisiologia, finalizzati alla comprensione dei meccanismi biologici e della patogenesi delle malattie utilizzando modelli animali o cellulari, anche destinati alla verifica di possibili trattamenti farmacologici. La ricerca di base non sarà comunque rigidamente ristretta alle Neuroscienze, data la evidente interdipendenza esistente tra funzionamento normale e patologia del sistema nervoso ed altri condizioni (ad es. immunologiche, oncologiche, infettive, degenerative). Inoltre potranno essere affrontati progetti di ricerca che prevedano l’applicazione di metodologie di studio preclinico dei quadri patologici a livello comportamentale, molecolare, neurofisiologico ed istopatologico, nonché l’applicazione delle più moderne metodiche di ingegneria tissutale.

Particolare attenzione verrà posta al rispetto più rigoroso dei principi etici della sperimentazione preclinica oltre che della normativa di riferimento, che dovrà essere compiutamente conosciuta nella sua forma più aggiornata. La partecipazione ad appositi corsi di formazione ed una attiva interazione con il Comitato Etico di Ateneo verrà garantita nel corso del Ciclo di Dottorato.

  1. Neuroscienze Cliniche

L’obiettivo di questo indirizzo è l’acquisizione di un’esperienza ampia e multidisciplinare di metodiche di ricerca atte allo studio delle patologie del sistema nervoso centrale e periferico utilizzando tutte quelle attività che presuppongono e/o necessitano del contatto e/o dell’interazione con il paziente. Attenzione verrà posta alla comprensione dei meccanismi alla base dei disturbi funzionali, cognitivi e comportamentali secondari a patologie del sistema nervoso centrale, oltre che al loro recupero funzionale, ed allo studio dell’interazione tra ambiente esterno e insorgenza di psicopatologia sia durante le fasi di sviluppo del bambino e dell’adolescente sia nel soggetto adulto. La presenza nel contesto del Dottorato sia di competenze di tipo internistico che chirurgico permetterà al Dottorando di apprendere tutti gli aspetti interdisciplinari correlati con le Neuroscienze Cliniche, seguendo lo sviluppo più moderno della ricerca in questo ambito. Nello stesso tempo verrà fornita una base di conoscenze e di esperienze anche nei settori di base (neurobiologia, neurochimica, neuropatologia), che permettano una più completa comprensione delle manifestazioni cliniche delle malattie. Anche in questo caso verrà posta una cura particolare nella preparazione dei Dottorandi in merito agli aspetti etici della sperimentazione clinica ed alla normativa che la regolamenta.

  1. Curriculum Internazionale in Neuroscienze

Questo indirizzo è riservato agli studenti che entrano nel percorso di dottorato congiunto con l’Università del Surrey, che come anticipato culminerà nel conseguimento di un doppio titolo di dottore di ricerca. Lo scopo di questo indirizzo è l’acquisizione delle metodiche di ricerca e delle competenze scientifiche e linguistiche specialistiche necessarie allo sviluppo di progetti che richiedano collaborazioni internazionali nell’ambito delle Neuroscienze sperimentali e/o cliniche, anche attraverso la frequenza obbligatoria presso laboratori stranieri che collaborano al progetto di dottorato.